Per molti risparmiatori,in particolar modo per coloro che risultano iscritti nelle liste dei Cattivi Pagatori e dei Protestati, i Prestiti a Protestati rappresentano l’unica soluzione per accedere ad un nuovo finanziamento, in quanto sarà praticamente impossibile riuscire ad accedere ad uno dei finanziamenti intesi come tradizionali.

Quando si è stati inseriti nelle liste degli istituti di credito come Cattivi Pagatori si dimostra difficile vedersi elargire un altro mutuo della tipologia tradizionale ciò nonostante sono stati ideati altri finanziamenti con requisiti dissimili in relazione a più conosciuti.

Il Finanziamento a Cattivi Pagatori ha tutte le caratteristiche di un mutuo classico con una particolare differenza, le rate vengono rimborsate con il trattenimento, da parte dell’istituto di credito stesso, della somma da saldare direttamente dalla busta paga del del risparmiatore, questa prassi viene definita Cessione del Quinto, e viene destinata a coloro che possiedono uno stipendio o una pensione.

Con l’espressione “Cattivo Pagatore” si vogliono riconoscere quei determinati risparmiatori che, durante vecchi finanziamenti hanno avuto difficoltà con il saldo delle rate programmate con il Piano di Pagamento e per questo sono stati registrati nelle elenchi dei pignorati degli istituti finanziari, i Cattivi Pagatori essendo visti come soggetti inadeguatamente fidati incontreranno considerevoli difficoltà nell’eventualità di richiedere di prestito, in quanto non può essere fornita la assicurazioni più importanti, ovvero la certezza del saldo del finanziamento dato in prestito, motivo per il quale banche optano per non concedere un prestito.