I soggetti che, in passato, hanno avuto problemi di insolvenza o ritardi nel pagamento di rate per la restituzione di un finanziamento, possono oggi accedere ad una nuova forma di prestito, differente, per condizioni, dalle tradizionali, ovvero i Prestiti a Protestati.

Con la locuzione Prestito a Protestati, si vuole individuare una particolare varietà di prestito per mezzo della quale riescono a domandare un capitale in finanziamento da istituti di credito anche quei risparmiatori che sono Protestati, in quanto hanno avuto difficoltà nella restituzione di un precedente mutuo magari con proroghe nell’indennizzo delle rate programmate nel Piano di Restituzione, si tratta di una significativa occasione di assicurarsi un ulteriore capitale in finanziamento, se non che con assicurazioni differenti da quelle classiche.

Per di tutelarsi da eventuali inadempienze nell’atto di restituire il prestito concesso, gli istituti di credito esigono al momento di accordare un Prestito a Protestati, assicurazioni specifiche, concedendo un mutuo con Cessione del Quinto, ovvero con il permesso di prendere in maniera diretta dalla retribuzione del risparmiatore richiedente la rata, avendo così la sicurezza del pagamento del prestito elargito.

Il Finanziamento a Protestati fa riferimento a tutti risparmiatori registrati nelle liste dei Protestati e perciò ritenuti individui poco affidabili al momento della restituzione di un prestito ottenuto da un istituto di credito, grazie a questa alternativa anche i Protestati avranno l’occasione di firmare un altro contratto di mutuo.

Per la Restituzione del finanziamento accordato a Protestati sono concordate rate che saranno pagate in maniera regolare con modalità prestabilite.